“Vegliate in ogni momento pregando” Lc21,36

I Domenica d’Avvento (2 Dicembre’12)

Inizia oggi il nuovo anno liturgico. Ogni anno, la prima domenica d’Avvento apre il cammino che vuole farci incontrare e conoscere sempre più in profondità Gesù Cristo. Un tempo che è caratterizzato dall’attesa del Signore. Un’attesa che vuole prepara alla duplice venuta del  Signore (avvento è l’italianizzazione della parola latina adventus): quella storica già accaduta 2000 anni fa e quella finale nella gloria. La liturgia della parola al termine dell’anno è sempre finalizzata a risvegliare l’interesse su alcuni temi escatologici, come la vita eterna, la vita nella gloria in Cristo. Temi che vengono ripresi nelle prime due settimane d’Avvento, che tendono a sottolineare la seconda venuta gloriosa di Cristo. Le ultime due settimane invece si concentrano sull’incarnazione del Figlio di Dio, cioè la sua venuta storica, che culmina con la festa del Natale. Ma è l’unico mistero di Cristo che è celebrato, dove il quotidiano, l’oggi, diviene il luogo privilegiato dell’incontro con Dio. Un tempo quello d’Avvento all’insegna dell’attesa gioiosa, prendendo sul serio l’invito a prepararsi, a essere pronti all’incontro con Dio. Tre parola ritmano questo tempo: attesa, conversione e speranza. Una speranza che è alimentata dalla fedeltà di Dio e dalla sua parola che ci guidano ogni giorno. Non rimane che pregare con le parole stesse del salmo di oggi (Salmo 24/25):

Fammi conoscere, Signore, le tue vie,

insegnami i tuoi sentieri.

Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi,

perché sei tu il Dio della mia salvezza.

Buono e retto è il Signore,

indica ai peccatori la via giusta;

guida i poveri secondo giustizia,

insegna ai poveri la sua via.

Tutti i sentieri del Signore sono amore e fedeltà

per chi custodisce la sua alleanza e i suoi precetti.

Il Signore si confida con chi lo teme:

gli fa conoscere la sua alleanza.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>