“Non vi terrorizzate” Lc 21,9

Martedì 27 novembre 2012

Paure. Il cardinal Martini così scriveva in un suo libro: “L’angoscia nasce delle insicurezze o dai dubbi rovesciati sulle cose che sembravano più solide e dalla fatica a trovare nel proprio bagaglio risposte rassicuranti … E’ la paura di dover affrontare un futuro incerto, rimanendo privi di quel poco di terreno solido che si pensava di aver conquistato. La fede è un affidarsi a Dio che vince l’angoscia: non è un bagaglio di nozioni che esige un faticoso indottrinamento, è il bene più grande e liberante per l’uomo” ( C. M. Martini, Qualcosa in cui credere, Piemme). Nessuno sa quando sarà la fine di questo mondo; ma l’insicurezza generale in cui è caduta la società ha delle ripercussioni non trascurabili, soprattutto nelle generazioni più giovani. C’è un bisogno disperato di trovare qualcosa a cui aggrapparsi. Penso che la sensazione di molti, sia simile a quella che si prova quando si sta scivolando lentamente in un burrone: stai scivolando nel vuoto, e cerchi un appiglio. Un appiglio che vedi con lo sguardo, mentre cerchi di raggiungerlo con la mano. E’ li, davanti a te; ma per pochi maledetti millimetri non riesci nemmeno a sfiorarlo. Non si può dire a voce alta; queste sono parole che scottano! Fanno male; fanno crollare il grande sogno, la grande illusione. E’ meglio stordirsi, senza pensarci troppo. Eppure quando il giorno si fa buio, è un buon segno. Dio è all’opera. Quando c’è il caos, la parola di Dio si sta preparando. Ed è meraviglioso. Come tanto tempo fa; in quella notte burrascosa e di vento contrario, quando gli spettri dei nostri cuori sono liberi di muoversi terrorizzandoci, all’improvviso si sente una voce: “Coraggio, sono io, non abbiate paura!” (Mt 14,27). Si stupendo! L’alba di un giorno nuovo si sta preparando. Ma il nostro cuore ha urgentemente bisogno  di udire quelle parole.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>