“Non avete in voi l’amore di Dio” Gv5,42

Ma vi conosco: non avete in voi l’amore di Dio. Si può pensare che per conoscere veramente qualcuno sia sufficiente sapere tutto su di lui. Si può avere tanto di dottorato in teologia o di laurea in filosofia, sapere a memoria l’intera Bibbia, ma non aver mai passato nemmeno un momento in compagnia di Dio. Non averci mai parlato, ballato, cantato o riso insieme. E dunque non conoscere proprio un bel niente di Lui. Qualche tempo fa, mi fu chiesto di preparare alla cresima dei ragazzi; feci loro una domanda: “chi è Gesù?” Ci fu un momento di panico, poi qualcuno dei più arditi si fece coraggio e alzo la mano e disse: “Gesù è il Figlio di Dio”; poi un altro disse che era il salvatore del mondo. “Perfetto- dissi – ottime risposte da catechismo. Ma non mi avete detto niente”. Poi feci loro un’altra domanda: “Parlatemi della nutella?” si avete capito bene, la cioccolata che si spalma. I loro occhi si illuminarono e le loro bocche si riempirono di sorrisi. Sapevano di che cosa stavo ora parlando. Di Gesù ne avevano piena la testa di frasi dogmatiche preconfezionate, mentre della cioccolata ne avevano fatto esperienza, gustandola, mangiandola    magari insieme a qualche amico. Ciò che fa la differenza in Dio, non sono i titoli, i ruoli, ma l’amore, quello vero, di Dio; l’unica realtà che permette di conoscerlo.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>