“La sua vita non dipende da ciò che egli possiede” Lc12,15

Lunedì 22 ottobre 2012
L’ironia di Dio: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. È quello che hai preparato di chi sarà? (Lc12,20). La vita di un uomo non dipende da ciò che egli possiede. “Appiattito in un eterno presente e colmo di ansie di sopravvivenza e di gratificazione, il mondo abitato dai sottoproletari dello spirito (cioè i materialmente benestanti ma immiseriti e affamati sul piano spirituale) non lascia spazio che a preoccupazioni riguardo a ciò che si può, almeno in linea di principio, consumare e degustare subito qui e ora. L’ eternità è ovviamente messa la bando” (Z. Batman, in Vita liquida, Editori Laterza, pag. XV). La tremenda illusione di sentirsi a posto una volta raggiunti gli obiettivi di una vita incentrata sul guadagno e sul benessere, si sgretola sotto gli occhi del malcapitato non appena entra in gioco, quello che potremmo chiamare il Fattore X, che non ha nulla a che vedere con la famosa trasmissione televisiva. Il fattore x è l’elemento che non puoi mai prevedere, calcolare o mettere in conto. Insomma è l’imprevisto; ma quell’imprevisto, che appunto, non puoi mai in alcun modo prevedere! Banale? Per niente. L’illusione appagante del benessere, del possedere, impedisce di cogliere la vita in tutto il suo splendore, facendo perdere all’uomo tutti quei particolari che rendono la vita umana degna di essere vissuta. Si perché quando hai tutto, o perlomeno pensi di averlo, si instaura nel cuore quell’ansia tremenda che, come un tarlo, ogni giorno ti ricorda che puoi perdere tutto da un momento all’altro, a causa del fattore X. E allora per non rischiare di ritrovarsi senza niente, bisogna fare di tutto per accaparrare il più possibile affinché il sogno illusorio del benessere non finisca. Si perché, lo “stramaledetto” fattore X travestito come ansia esistenziale, è sempre li a ricordartelo. La conseguenza drammatica è che non sei più capace di gustare, assaporare, quello che già possiedi, a partire dal dono più bello che hai mai ricevuto: la tua vita! Si è proprio vero: la vita di un uomo non dipende da ciò che possiede … When the day is done / Hope so much your race will be all run / Then you find you jumped the gun / Have to go back where you begun / When the day is done (Quando il giorno è passato / Spero tanto la tua corsa sia conclusa / Poi scopri di aver bruciato le tappe / Devi tornare dove hai cominciato / Quando il giorno è passato … N. Drake, Day is done).

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>