“Io però lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato” Gv7,29

 

Il pregiudizio è qualcosa che ci impedisce di essere aperti alla novità. Esso delle volte si fonda su argomenti convincenti, come la tradizione, la conoscenza, le abitudini. Ma spesso ciò che lo rafforza è la paura del nuovo e della verità. La tentazione che proviene dal pregiudizio è sempre quella di eliminare, perché più facile, colui che viene a perturbare la tranquillità del nostro quieto vivere. Rimanere sempre li stessi è un segno di ottusa chiusura. Il Padre è sempre all’opera (Gv5,17), lo Spirito Santo agisce continuamente. Il Figlio fa nuove tutte le cose. E noi?

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>