“Ed era per loro motivo di scandalo” Mt13,57

Quando pensiamo di aver capito tutto! E’ interessante notare come spesso ci facciamo dei “film” nella nostra vita; film degni di un vero premio oscar! Questo avviene quando siamo più che convinti di conoscere qualcuno. Se ai nostri occhi quella persona è classificata in un certo modo, non c’è niente da fare: noi non cambieremo mai e poi mai opinione. E se per caso ci capitasse di venire a sapere qualcosa sulla persona in questione, ecco che, ciac, scatta la macchina da presa della nostra immaginazione. E così il malcapitato resta, e resterà, sempre ciò che rappresenta per noi. Il Vangelo di oggi ci invita a riflettere proprio su questo. Ma siamo proprio sicuri di aver capito chi sia Gesù? In un mondo di tuttologi, categoria molto in auge oggi, mi sembra che il vero pericolo per la fede sia quello di non aprirsi al mistero della persona di Gesù, perché troppo presi a crearsi una fede modellata sui gusti personali. L’esempio più eloquente è la fissazione di alcuni per i riti fatti in un certo modo (e non sto parlando del Papa Benedetto XVI, che ha invece le idee molto chiare in merito). Se il Signore tornasse, che tipo di fede troverebbe? Una fede viva o una fossilizzata in elucubrazioni mentali?

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>