XV Domenica del Tempo Ordinario

Quando hai avuto fame? (Mt 25,31-46)

Lunedì 10 marzo ’14 – I sett. T.Q.

La presenza di Gesù nel mondo. La parabola del giudizio finale apre a delle possibilità inaspettate e straordinarie. La parabola, infatti, rivela la sua presenza nel momento in cui Egli si identifica con chi è nudo, affamato, forestiero, malato o carcerato. Una presenza legata ad un segno, […]

Ero forestiero (Mt 25,35 – Is 58,1-9)

Venerdì 7 Marzo ’14

Non è piuttosto questo il digiuno che voglio: sciogliere le catene inique, togliere i legami del giogo, rimandare liberi gli oppressi e spezzare ogni giogo? Non consiste forse nel dividere il pane con l’affamato, nell’introdurre in casa i miseri, senza tetto, nel vestire uno che vedi nudo, senza trascurare i tuoi […]

Reo di colpa eterna… (Mc 3,22-30)

Lunedì 27 gennaio ’14 – III sett. T.O.

Il cuore ostinato. Le parole di Gesù, oggi, sono molto confortanti, ma allo stesso tempo molto forti. Quasi ci spaventano. Afferma che tutti i peccati e le bestemmie saranno perdonati. Il peccato contro lo Spirito Santo invece no. Sono parole che lasciano perplessi. Gesù compie dei miracoli, […]

“Taglialo!” (Lc 13,1-9)

Sabato 26 ottobre’13 – XXIX sett. T.O.

È una pagina di Vangelo molto densa, ci sono molti concetti e tutti importanti. Gesù risponde agli interlocutori, invitando alla conversione. Mentre loro si aspettano giudizi e sentenze, Gesù risponde con l’unica cosa necessaria: convertirsi. Non giudica neppure Pilato, poiché anche quegli zeloti usavano contro Pilato il suo […]

“Fa’ questo e vivrai” Lc10,28

Lunedì 8 ottobre 2012

Scomodarsi. Siamo alla ricerca della serenità, della pace interiore; ma non volgiamo scomodarci. Non vogliamo uscire dalle nostre sicurezze, dalle nostre abitudini. Eppure l’uomo biblico per eccellenza è un uomo in movimento. La pace non è mai definitivamente raggiunta. L’inquietudine interiore fa parte del DNA dell’uomo che è alla […]

“Vuoi che andiamo a raccoglierla?” Mt13,28

Il grano e la zizzania. Paolo VI a proposito di questa pagina del Vangelo, diceva che era la più difficile da vivere: accettare cioè, che il male cresca accanto al bene. Credo non si sbagliasse. Tutti facciamo fatica ad accettare che il male, di qualunque natura sia, entri nella nostra vita. Anzi appena lo si […]