Una brezza leggera (1Re 19,9.11-16)

Venerdì 10 giugno ’16 – X sett. T.O.

“Ed ecco che il Signore passò…”. Quando passa se non stai attento, non te ne accorgi. Non attira la tua attenzione; non fa chiasso o chissà quali effetti speciali. No, rimane nel silenzio. Tutto questo per noi abituati al frastuono moderno è un problema. Sì, perché il […]

V Domenica di Quaresima – Anno C

Domenica 13 marzo ’16

Pregando non sprecate parole (Mt 6, 7-15)

Martedì 16 febbraio ’16 – I sett. T. Q.

Pregare. Paradossalmente l’atto più semplice e difficile allo stesso tempo. Perché pregare? In una nota nel suo diario, il filosofo Kierkegaard così scriveva: “Giustamente gli antichi dicevano che pregare è respirare. Qui si vede quanto sia sciocco parlare di un perché. Perché io respiro? Perché altrimenti […]

“Misericordia io voglio e non sacrifici” (Mt 9,13)

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA QUARESIMA 2016

“Misericordia io voglio e non sacrifici” (Mt 9,13). Le opere di misericordia nel cammino giubilare

1. Maria, icona di una Chiesa che evangelizza perché evangelizzata

Nella Bolla d’indizione del Giubileo ho rivolto l’invito affinché «la Quaresima di quest’anno giubilare sia vissuta più intensamente come momento […]

III Domenica di Avvento – Anno C

Domenica 13 dicembre ’15

Immacolata concezione della B.V. Maria

Martedì 8 dicembre ’15 – II sett. T.A.

Quale sarà il segno? (Lc 21,5-11)

Martedì 24 novembre 2015 – XXXIV sett. T.O.

Paure. Il cardinal Martini così scriveva in un suo libro: “L‘angoscia nasce delle insicurezze o dai dubbi rovesciati sulle cose che sembravano più solide e dalla fatica a trovare nel proprio bagaglio risposte rassicuranti … E’ la paura di dover affrontare un futuro incerto, rimanendo […]

Ricordando i nostri fratelli defunti

Trespiano (Fi), 23 novembre ’15

Solennità di Tutti i Santi

Domenica 1 novembre’15

Padrone, lascialo ancora quest’anno (Lc 13,1-9)

Sabato 24 ottobre 2015

Due fatti di cronaca nera. Un evento finito male (i Galilei uccisi da Pilato) e un altro imprevisto (il crollo della torre di Sìloe). Una massa che crede che, se ciò è accaduto, è perché quegli uomini erano colpevoli di qualche modo davanti a Dio. Come se Dio punisse i malvagi. […]