Entrare nel Regno dei Cieli (Mt 5,20-26)

Giovedì 9 giugno ’16 – X sett.T.O.

Siamo all’interno del primo dei grandi discorsi del Vangelo di Matteo, cioè il discorso della Montagna, il quale si è aperto con le Beatitudini. La questione di fondo è “entrare nel Regno dei Cieli”. Di fronte alle parole stupende di Gesù dei versetti che precedono il testo odierno, […]

“Guai!” E luce fu! (Lc 6,20-26)

Mercoledì 9 settembre ’15 – XXIII sett. T.O.

Leggendo la Parola di Dio odierna, la mia attenzione si sofferma su quel “Guai!”. Scorrendo i titoli dei quotidiani, ascoltando i vari Radio Giornali, dentro di me scatta un senso di rifiuto. Con tutti i problemi che ci sono, certamente oggi non è la parola che mi […]

Beati i poveri in spirito (Mt 5,1-12)

Le Beatitudini: Papa Francesco le ha definite la legge dei liberi. Un testo rivoluzionario e che – afferma il papa – se letto senza l’ausilio dello Spirito Santo, per l’uomo di oggi è pura follia. Innanzitutto una parola sul significato della parola “beato”; beato, in greco makarioi, è chi sa cogliere un’occasione nella vita e […]

È dando che si riceve! (Lc 6, 20-26)

Mercoledì 10 settembre ’14 – XXIII sett. T.O.

Ridere o piangere; piangere o ridere… La vita non si risolve solo nella soddisfazione dei beni materiali. Come ci ricorda una pubblicità di una nota carta di credito, certe cose non si possono comprare… Tra queste vi sono certamente la gioia e la pace. Le Beatitudini di […]

V Domenica del Tempo Ordinario (Mt 5,13-16)

Beati voi (Lc 6,20-26)

Mercoledì 11 settembre’13, XXIII sett. T.O.

Mosè scese dal monte dicendo cosa doveva fare l’uomo, Gesù scende dal monte dicendo cosa fa Dio per i suoi poveri. Le beatitudini sono un autoritratto di Gesù, ma in almeno una di queste possiamo ritrovarci anche noi, come ci troviamo anche nei guai e questo è un invito […]

Beati voi

Lunedì 10 giugno ’13

Le Beatitudini: carta d’identità di un cristiano. Il testo delle Beatitudini e tutto il Discorso della montagna hanno sempre affascinato generazioni di persone, credenti e non. Per la sua bellezza, per quella sua capacità di richiamare nel cuore i valori più profondi della che ognuno, consapevole o meno che […]